Matemind's Blog

Ho scoperto che una delle “invenzioni matematiche” di Bortolato, promotore del calcolo mentale, mi era già stata mostrata dall’insegnate presso cui l’anno scorso avevo fatto le 2 giornate di Tirocinio diretto: La linea del 20.
La maestra mi aveva presentato questo strumento come alternativa ai regoli colorati, sembrava molto interessata e stava valutando la sua possibile applicazione per il ciclo successivo.

Navigando sul sito di Bortolato (www.camillobortolato.it/ ) ho trovato il “Diario aperto_Appunti di un insegnante” dove le docenti possono scrivere i loro commenti riguardo lezioni svolte, speranze e aspettative…
mi ha molto colpito il post di una maestra, diceva così:

Il metodo intuitivo è la scelta di sorridere perché è una liberazione dalla fatica di contare…”

Sempre in gruppo abbiamo ricercato la Storia dei numeri, ovvero abbiamo indagato il rapporto dei popoli antichi con la Matematica, come e con cosa contavano.
E’ stato interessante vedere come vi siano numerose analogie tra popoli lontani sia per tempo che per luogo… è proprio vero che alcuni concetti matematici sono innati, e quindi si possono sviluppare in epoche, luoghi  e contesti molto diversi.
Mi ha inoltre sempre affascinato l’importanza della scoperta dello Zero, viene sempre considerato “come uno zero”, inutile e di scarso valore, ma in realtà rivoluzionò il sistema di conto!

Ecco il risultato del nostro lavoro:
Noi e i numeri

Abbiamo intervistato un’insegnate di matematica, molto simpatica  e disponibile ,che ci ha raccontato come lei insegna questa materia e come cerca di trasmettere ai suoi bambini la passione per i numeri e i calcoli, che lei stessa ha riscoperto insegnandola.

Ecco il nostro lavoro di gruppo:
Intervista all’insegnante

Ci è stato chiesto di intervistare una persona che a nostrto giudizio fosse brava in matematica; tale intervista doveva andare a confermare o smentire l’idea per cui chi è appassionato di Matematica debba essere una persona asociale, introversa e a cui non piace leggere.

Riporto l’intervista svolta, notando che per quanto mi riguarda posso smentire il fatto che un “matematico” debba avere un carattere chiuso e antipatico, è al contrario un persona molto interessante!
Intervista al Genio della porta accanto

Abbiamo osservato come nei frattali l’algoritmo si ripeta in modo similare per tutta la costruzione della figura… abbiamo poi avuto la possibilità di realizzare noi stessi passaggio per passaggio il triangolodi Sierpinki…

Eccolo!
Triangolo di Sierpinski_Chiara Bianchi

Navigando in Internet alla ricerca di ulteriori informazioni riguardo le figure Frattali ho trovato questo sito in cui vi sono diverse di queste figure, in parte tratte dal mondo naturale, altre “costruite” graficamente; l’indirizzo è:  http://www.frattali.net.

In quest’altro sito invece viene spiegato passo passo come è costruito il triangolo di Sierpinski http://www.webfract.it/FRATTALI/triangolo.htm  ed altri famosi frattali http://www.webfract.it/FRATTALI/indice0.htm.

In aula abbiamo approfondito il concetto di “conto intuitivo”, che si avvale del riconoscimento in modo intuitivo della quantità indicata.
Utilizzando il programma Iplozero abbiamo ricreato il numero 128 in modo che sia rappresentato in modo analogico e intuitivamente riconoscibile.

Ecco il risultato del nostro lavoro e i comandi necessari per muovere la Tarta:
128


  • chiarabianchi: Il genio della porta accanto che ho intervistato è il mio fidanzato... so che sembra un po' di parte, però pensando alle persone che conosco mi semb
  • chiarabianchi: Anche questo lavoro è stato fatto in gruppo... Ecco il link verso la piattaforma di Mediafire: http://www.mediafire.com/file/ymmgynizkjn/BRAINTRAI
  • chiarabianchi: Questo lavoro è stato fatto in gruppo ed è presente caricato in Mediafire... Buona visione! Ecco il link: http://www.mediafire.com/file/y3zjttngh

Categorie